domenica, luglio 20, 2008

contratti telefonici cps

La riduzione costi e' sempre di piu' un problema seguito e affrontato dalle aziende, ieri mi sono documentato tra le varie soluzioni/modi/metodi per ridurre la bolletta telefonica e la soluzione piu' valida (non per forza la piu' economica) pare essere un contratto di cps, ma che cosa significa? In pratica la normale bolletta telefonica viene divisa in due, la parte di canoni rimane sempre in carico a Telecom italia, quindi continuo a pagare a loro l'affitto del cavo, l'allacciamento in centrale il numero telefonico a me dedicato per tutte le chiamate entranti, una seconda bolletta mi arriva dall'operatore con cui effettuo il contratto e in questa bolletta trovo solo i costi per i consumi effettuati ovvero le chiamate che ho fatto... Esistono centinai di offerte telefoniche, ma partendo dal presupposto che il mio traffico mediamente e' costante basta analizzare una vecchia bolletta telefonica e applicare al dettaglio telefoni le tariffe dei vari operatori per capire chi mi offre maggior risparmio... Ho trovato una soluzione che mi permette di risparmiare il 56%... che dire uno spettacolo!!!